Connect with us

News Emergenti

DOC: Abbiamo ascoltato il nuovo disco “Ansiolirico”

Published

on

Uscito il 6 febbraio su tutte le piattaforme di digital streaming/download
Ansiolirico, il nuovo disco che ci presenta Doc, della MDAM Crew per l’etichetta discografica TRBrec.

Ansolirico è un vero e proprio disco Rap e al contempo melodico, 13 tracce dove l’artista mette in gioco tutte le sue potenzialità e capacità.

Il disco è una confessione, un mettersi a nudo rivelando i propri difetti e accettando la propria fallibilità. Racconta di come nei rapporti, a volte, il maggior ostacolo siamo noi stessi: le nostre paure e le nostre insicurezze, insieme ai nostri difetti, sono più difficili da superare rispetto a molti dei problemi esterni che affrontiamo quotidianamente. Ed è dall’essere sbagliato che dovrebbe partire l’accettazione per se stessi e per gli altri.

Collaborazioni:

MDR – Ghepo – Ace – Makro Male

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News Emergenti

DADDi, il nuovo singolo è “Maschere”

Published

on

By

Il rapper di origine romane presenta in anteprima su Spotify “Maschere”, secondo singolo dopo “Uomini di Mare”. È una riflessione per l’artista sullo stato dei rapporti umani. In quest’oggi dove esiste una società che fa paura, piena di contraddizioni, dove ci si frequenta, ci si incontra ma non ci si conosce mai veramente. La Maschera sembra l’unico modo per affrontare il mondo.
Se c’è un brano che illustra il nuovo percorso artistico di DADDi è proprio Maschere, che dal oggi sarà in anteprima su Spotify e da domani su tutte le piattaforme di digital store. Scritto dallo stesso DADDi, in questo brano oltre al solito messaggio personale vuole essere più collettivo, sostenuto da una produzione fatta di passione ed è anche un tentativo di mettere a fuoco il modo in cui DADDi oggi lega al suo modo di scrivere e di rappare.

“Questo brano è stato scelto perché, fa riflettere sul modo in cui viviamo la nostra vita. Abbiamo abbandonato il principio che siamo tutti uguali, senza troppi stupidi problemi fra distinzione di classe sociale, sesso, religione o idee politiche. In giro si vedono solo maschere che nascondono al mondo i veri lineamenti. Odio le barriere”

Butto via le maschere perché sono un altro uomo, un altro uomo, ripetuto all interno del ritornello è una dichiarazione, un messaggio chiaro e preciso diretto, comprensibile e immediato, proprio in un momento delicato come questo che stiamo vivendo tutti i giorni.

Continue Reading

News Emergenti

DADDi: Uomini Di Mare tutte le dichiarazioni sul singolo

Published

on

By

Sono passati 2 anni dall’uscita del suo primo disco “DADDi VS EVERYBODY” e questo gli è servito per rimettersi a lavorare con l’intento di alzare l’asticella. È una volontà artistica, musicale, come se fosse una specie di regola professionale e di vita.

È molto bello quello che mi sta succedendo, si tratta di un progetto musicale artistico e anche umano. È stato un anno di grande lavoro di scrittura e di ricerca nelle produzioni, nei suoni. Un singolo molto importante.

Uomini Di Mare non è un pezzo. Ma una canzone. È stata scritta, prodotta e a volte cantata senza paura. Rispetto alle altre canzoni che compongono la carriera dell’artista Uomini Di Mare è priva di difese. La sua armatura sono la struttura, la sua melodia, la sua armonia, le sue parole umane e dirette, di una società civile ormai diventata cattiva e piena di dispiaceri. Non cerca facili scorciatoie e non si nasconde dietro alle mode del momento per piacere. La quiete nella canzone accompagna la tristezza. L’inquietudine del silenzio accompagna la paura.

Prodotta dal Produttore Luca D’Angelo che appoggia il sound  e una ritmica ossessiva ma soprattutto comunicativa che richiama l’eco della vecchia scuola RAP anni novanta con suoni attuali.

Un cocktail di benvenuto per il nuovo percorso artistico, ricco di serotonina e dopamina: ingredienti della felicità e dell’unione tra gli esseri umani.  Non è una canzone di denuncia, è un brano che vuole essere ascoltato e per una volta è una canzone per tutti.

Da Sabato 31 marzo, “Uomini Di Mare” sarà disponibile su Spotify e tutti i digital store.

Continue Reading

News Emergenti

Martin Basile: Le sfide di una generazione in “All You Can Eat”

Published

on

By

Il rapper genovese Martin Basile​, in collaborazione con Hjarta ​degli Spritz For Five​, entrambi concorrenti dell’ottava edizione di X Factor Italia​, pubblicano il video di “All You Can Eat”​

Il brano riflette sugli ostacoli e le ingiustizie che i millennials si trovano a fronteggiare e che portano molti di essi a non realizzarsi e cadere in depressione. Dai consigli insistenti che vedono l’estero come unica soluzione per trovare lavoro, alla mancanza di meritocrazia che favorisce solo chi ha conoscenze, All You Can Eat attacca modelli sociali e culturali che la generazione Y ​ha ereditato dalle precedenti. La forza che permetterà ai giovani di ritagliarsi il loro spazio verrà dalla loro stessa disillusione e dal superamento individuale di valori che le sono stati proposti fin da tenera età, ma in cui ormai non si riconosce più.

Il brano, dalle sonorità molto contemporanee ma controtendenza nei contenuti, è mosso da una spinta contestatrice che ricorda certa musica impegnata ​del passato e di cui si sente spesso la mancanza in quella di oggi. “All you can eat” è tratta dall’omonimo EP​, uscito nel 2017. In occasione della pubblicazione, la critica scriveva: un brano lucido, disilluso, sui problemi di un’intera generazione che di certo non trova le soluzioni in tasca: dalla vecchia generazione alla nuova, passando per politici e giornalisti, Martin fa un grosso rimpasto di cui fare un solo boccone. “All you can eat”. Dall’album All you can eat sono già usciti i video Anacronista, Emily Ratajkowski, Il mare al pianoterra e Vita.

Continue Reading

News Rap

Copyright © 2018 100s Empire Srl. Theme by 100s Empire Srl.